Comune di PadriaComune di Padria

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Assegni di maternità e per nuclei familiari L 448/1998

 

}
Dal 1° gennaio 1999 i nuclei familiari con almeno tre figli minori possono ottenere un assegno a carico del Comune di residenza, per tredici mesi l'anno (riducibili in presenza di determinate condizioni reddituali). L'assegno si ottiene a condizione che il nucleo non abbia redditi superiori a determinati importi. I redditi sono calcolati in base ai criteri stabiliti dal "redditometro".

L'assegno può essere richiesto entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento. I Comuni provvedono a ricevere, istruire e definire le domande e comunicare all'INPS i dati necessari per il pagamento.

La legge prevede altresì forme di tutela anche per le madri, cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno, che non lavorino al momento del parto o dell’ingresso in famiglia del bambino. E’ stato infatti istituito l’assegno di maternità  concesso, dai Comuni di residenza, alle madri il cui reddito familiare non superi il tetto previsto dall’ISE  le quali non beneficiano  dell’indennità di maternità e qualora il nucleo familiare di appartenenza disponga di risorse economiche non superiori al valore dell’indicatore della situazione economica di cui sopra

Il Comune, come previsto per legge, si avvale per l’istruttoria delle domande della collaborazione dei Centri di Assistenza Fiscale CAF- COLDIRETTI operanti in loco gratuitamente.

Le suddette provvidenze economiche sono erogate direttamente dall’INPS.

 

 

Home | Mappa del sito | Contatti | Credits | ConsulMedia 2009 | @ Comune di Padria - Tutti i diritti riservati

Vai su